Zuppa di lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP

Written by Muscosa on . Pubblicato in Enogastronomia_Ricette

1

Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP | Foto di Simona Pezzotta

Piccola, saporita, dalla buccia sottile sottile, tanto da non aver bisogno di ammollo, ed un colore che varia dal verde screziato al marroncino chiaro: è la lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP, un insieme di ecotipi locali di lenticchia.
La zona di coltivazione di questo prezioso legume è l’altopiano di Castelluccio, una vasta area nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini formata da tre grandi piani (Pian Grande, Pian Piccolo e Pian Perduto), a cavallo tra due regioni: Marche ed Umbria.
La lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP si presta a moltissime preparazioni. Quella che segue è la ricetta più semplice della tradizione contadina, quella che permette di cogliere meglio tutte le peculiarità e le qualità organolettiche di questo pregiato prodotto della terra.

ZUPPA DI LENTICCHIE DI CASTELLUCCIO DI NORCIA IGP

Ingredienti per 4 persone

Fate appassire in poco olio extravergine d’oliva la carota, il sedano e la cipolla tritati finemente. Aggiungete le lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP precedentemente sciacquate, per togliere polvere ed ogni altro eventuale residuo, e versate dell’acqua fino a copertura dei legumi. Portate a bollore e proseguite la cottura a fuoco medio-basso. Mescolate di tanto in tanto e, mano a mano che il liquido di cottura delle lenticchie si riduce, aggiungete qualche mestolo di acqua calda leggermente salata. Proseguite in questo modo fino a cottura ultimata.
Per dare un tocco in più alla zuppa, alcuni minuti prima che termini la cottura, prelevate un mestolo di lenticchie e frullatele. Aggiungete la crema così ottenuta alla zuppa ed ultimate la cottura, aggiustando la sapidità e regolando la densità. Quando la cottura sarà terminata, versate la zuppa nelle scodelle, aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva e guarnire con del pane bruscato.

2

Zuppa di lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP | Foto di Simona Pezzotta

Nel mio caso ho scelto di usare il Piantone di Mogliano, un olio extravergine d’oliva monovarietale caratteristico della Provincia di Macerata. Ho scelto un abbinamento per affinità, unendo al gusto delicato della zuppa un olio fruttato leggero, tendenzialmente dolce.

Stampa